X
X
Back to the top
X

SMARTIES2020

“La voglia di fare questo disco mi è venuta la scorsa estate.Avevo già scritto un paio di canzoni che ascoltavo a ripetizione in macchina, perché ancora non riuscivo a capire se erano forti o no, e mentre raggiungevo la Versilia per un concerto ho capito che ne avevo bisogno.Dovevo fare un disco, e non dovevo avere paura di niente.Ero pronto a fare qualcosa di bello, così l’ho fatto.

Smarties per me fin da bambino è sinonimo di dolcezza, felicità e, col senno di poi, tenerezza; è stata la prima parola che mi è venuta in mente per identificare quest’album ed è diventata il suo nome.

Qua dentro, Musica e parole, disegnano un mondo in cui realtà e sogno si tengono per mano; il mio mondo.

Ci sono tante emozioni, tante persone, tanti luoghi che sussurrano tante cose diverse, e sono tutte importanti.

Ho amato tanto, ho riso tanto, ho pianto, ho odiato e non ho fatto sconti a nessuno; neanche a me stesso.”

TESTI

TOP LEVEL

Balliamo un lento nell’ascensore dell’ikea

Mi pesti i piedi

Mi guardi come fossi un super eroe

Ti accarezzi le gambe mentre guardi fuori

E non ci pensi mai alle cose che perdi

E non ci pensi mai alle cose che perdi

Mentre guardi uno scaffale

A volte mi chiedo se sei felice davvero

Se il mio odore ti piace davvero

Resto nudo sulla poltrona in camera tua

Ti guardo e sto zitto

Tu mi sorridi e stai zitta

E chissà dopo che succede

Chissà dopo che succede

Ho la faccia da scemo

Ho la faccia da scemo

Voglio farmi piccolo piccolo

E dirti ti amo ogni volta che voglio

Ho la faccia da scemo

Ho la faccia da scemo

Voglio farmi piccolo piccolo

E dirti ti amo ogni volta che voglio

Ho la faccia da scemo

Ho la faccia da scemo

Voglio farmi piccolo piccolo

E dirti ti amo ogni volta che voglio

Ho il vento in faccia non c’è nessuno a casa mia

Vado a fare la spesa sarebbe bello bere vino e fare pazzie

Ti ho visto ubriaca una volta e mi hai fatto schiantare

Ritorniamo all’Elba verso fine settembre

Ritorniamo all’Elba verso fine settembre

Il bagno si può ancora fare

A volte mi chiedo se sei felice davvero

Se il mio odore mi piace davvero

Resto nudo sulla poltrona in camera tua

Hai perso un calzino

Alle nove c’è tarantino

Kill bill

Prendiamo un gattino

Ho la faccia da scemo

Ho la faccia da scemo

Voglio farmi piccolo piccolo

E dirti ti amo ogni volta che voglio

Ho la faccia da scemo

Ho la faccia da scemo

Voglio farmi piccolo piccolo

E dirti ti amo ogni volta che voglio

Ho la faccia da scemo

Ho la faccia da scemo

Voglio farmi piccolo piccolo

E dirti ti amo ogni volta che voglio

Non va più la mia y

Non va più la mia y

Non va più la mia y

Non va più la mia y

I tuoi occhi sono come due bistecche

Sei più bella della mia chitarra

I tuoi occhi sono come due bistecche

Sei più bella della mia chitarra

Ho la faccia da scemo

Ho la faccia da scemo

Voglio farmi piccolo piccolo

E dirti ti amo ogni volta che voglio

Ho la faccia da scemo

Ho la faccia da scemo

Voglio farmi piccolo piccolo

E dirti ti amo ogni volta che voglio

Ho la faccia da scemo

Ho la faccia da scemo

Voglio farmi piccolo piccolo

E dirti ti amo ogni volta che voglio

OVER THE TOP

Mio babbo mi fa male

come un cavatappi nella bottiglia

La mano non mi trema come quattro anni fa

Vorrei tanto stare calmo

proprio come una cosa, qualcosa

Duro come una casa, la mia

Mi sento come un tetto quando piove forte

Ma poi è arrivata lei che mi ha abbracciato forte

Con quelle mani fatte per il pianoforte

Scappiamo insieme in cima alle montagne

Mi piaci come la fatina delle favole

Sto sognando sopra il letto dei tuoi genitori

Volo volo, solo solo solo

La mia vita mi piace così così così

Con quel vestito sembri una maga

mi guardi come fossi leggenda

Con quel vestito quasi alla moda

ti guardo come fossi leggenda

Con quel vestito sembri una maga

mi guardi come fossi merenda

Con quel vestito quasi alla moda

ti guardo come fossi un’azienda

Mi allontano dal mondo

Sprofondo in un sogno

Ma rivedo mio nonno in bagno a farsi la barba

Mentre guido mi insegue con la spada di carta

Ma io sto volando lontano lontano da qui

Mi guardo nello specchio e già mi vedo vecchio

Non so che disegnare quindi scarabocchio

Se sei una principessa sono il tuo ranocchio

A pranzo non mi fare le lasagne

Mi piaci come la fatina delle favole

Sto sognando sopra il letto dei tuoi genitori

Volo volo, solo solo solo

La mia vita mi piace così così così

Mi sveglio calmo una canoa sopra un lago

Le mie labbra hanno meno sapore di ieri

Nel mio cuore nevica ancora

I miei ricordi sono andati a sciare

Ci vediamo venerdì

Ti bacio mi vesto e vado via

Mi piaci come la fatina delle favole

Sto sognando sopra il letto dei tuoi genitori

volo volo, solo solo solo

La mia vita mi piace così così così

POWERO

Sono povero

Ma voglio la mia standing ovation

Da ricovero

Talkin’ ‘bout my generation

Povero

Sono un baccalà

Povero

Sono un baccalà

Si è vero sono povero ma ho tanto coraggio

Ho il burro in frigorifero, mi manca il formaggio

Acciuga del Cantabrico aspettami a letto

Mi addormento fra i papaveri nessuno è perfetto

La mia guida la mia pupa la mia Ipsilon black

La mia guitar sulla luna vola come Star Trek

Se mi rullo di cartoni non ti piaccio vabbè

La mia vita vale poco, ricomincio da tre

Sono povero

Sono un pezzo di merda

Ma mi piace la figa

La trovo stupenda

Sono povero

Sono un pezzo di merda

E mi piace pisciare

Sulle bici degli altri

Devo farmi la doccia

Vado a farmi la doccia

Voglio farmi una doccia

Devo farmi la doccia

Vieni a farmi la doccia

Vieni a farmi la doccia

Vieni a farmi la doccia

Vieni a farmi la doccia

Sono povero

Sono un pezzo di merda

Ma mi piace la figa

La trovo stupenda

Sono povero

Sono un pezzo di merda

E mi piace pisciare

Sulle bici degli altri

Sono povero

e mi fumo anche l’erba

E mi piace la vita

la trovo stupenda

Sono povero

Sono quello che ha perso

E ho paura di tutti

ma non sono diverso

Sono povero

Ma voglio la mia standing ovation

Da ricovero

Talkin’ ‘bout  my generation

Povero

Sono un baccalà

Povero

Sono un baccalà

ZARRO NIGHT

Come si diventa disperati come te?

Trascorrendo un infanzia felice

Dimmi tu cosa vorresti fare insieme a me

Sappi che non so ballare

Un ragazzo che causa problemi

È un ragazzo che ha dei problemi

E io ho bevuto così tanto che

Sono diventato una pozza

Mangiati il limone che fa bene agli occhi

Che ne avresti bisogno

Trovati una donna che c'ha gli occhi belli

Ne avresti bisogno

Ma com'è bello svegliarsi la domenica sera

Rimanere al calduccio e non pensare alla cena

E chi se ne frega se mi hai rotto le ossa

Ho visto il futuro e mi ha dato la zampa

Con le mani al cielo in questa Zarro Night

Basse sulla faccia mi rintronato la testa

Posso stare bello liscio

Credo proprio che visto il momento ti dirò

Sono pupazzo di te

Tutti questa notte siamo tanti leoni

Con le mani al cielo in questa Zarro Night

Tu mi salti sulla spalle sembri una molla

Piovono polpette in questa Zarro Night

Il dj si gasa e dice su le mani su le mani

è il vostro momento

Io ti prendo sulle spalle e grido tieni sulle mani

È il nostro momento

Su!

Ma com'è bello svegliarsi la domenica sera

Rimanere al calduccio e non pensare alla cena

E chi se ne frega se mi hai rotto le ossa

Ho visto il futuro e mi ha dato la zampa

Con le mani al cielo in questa Zarro Night

Domani rimonto la mia play 2

Scateno una guerra a GTA

Ma niente in confronto al Viper Club

In mezzo agli zombie

Po po po po po, Po po po po po,

Po po po po po, Po po po po po

Con le mani al cielo in questa Zarro Night.

BESTIA

Uo uo uo uo

Andiamo a pesca

Dai dai dai dai

Di pesci grossi

Uo uo uo uo

Col vento in poppa

Fumo un altra sigaretta

In mezzo al mare

In fondo al mare

Uo uo uo uo

Monto la lenza

Poi poi poi poi

Metto giù l’esca

Dai dai dai dai

Mi siedo a poppa

Fumo un altra sigaretta

In mezzo al mare

In fondo al mare

Ci sei cascata anche tu

Dentro la pancia di Moby Dick

Facevi finta di niente e ti faceva paura

E tutto questo perché, tutto questo perché

E tutto questo perché

Ti mancava la bestia

Ti mancava la bestia

Ti mancava la bestia

Ti mancava la bestia

Beh, stiamo insieme

Bestia che storia

Il tramonto è un’arancia

E io mi mangio un cocomero

Beh, stiamo insieme

Bestia che storia

Il tramonto è un’arancia

E io mi mangio un cocomero

Restiamo soli Restiamo soli

Restiamo soli Restiamo soli

Restiamo soli Restiamo soli

Restiamo soli Restiamo soli

E quando scende la notte

ci vogliamo baciare

Come due statue di bronzo

imprigionate dal mare

Io ti saluto da qui come una nave che parte

E tutto questo perché

Ti mancava la bestia

Ti mancava la bestia

Ti mancava la bestia

Ti mancava la bestia

ROTELLE

Sei dimagrita come l'albero di fronte casa mia

Quando hai paura no non sai cos'altro fare

Hai chiuso il nostro libro a metà frase

Senza neanche dirmi

Leggilo tu che a me non va

E ci vediamo a carnevale

Dietro il mio mantello

Ho un vestito niente male

Sono sempre Zorro

Hai ancora le rotelle sulla bicicletta

Perchè hai troppa paura ancora di cadere

Io sputo sulla porta della mia cameretta

Odiavi farti le punture nel sedere

Tagli come la carta fra le dita

Un ricordo di carta fra le dita

Vorrei morire adesso senza aver bisogno di un finale

Perchè la droga è dei cretini

Quelli che da soli non ci sanno stare

E Valentina scrive male

Ma come può si fa capire

Ma non ha i soldi per il taxi

C'è  matrimonio all’italiana

Alla televisione

Racconta tutta la sua vita

Ma suo figlio non è mio

Hai ancora le rotelle sulla bicicletta

Perchè hai troppa paura ancora di cadere

Io sputo sulla porta della mia cameretta

Odiavi farti le punture nel sedere

Tagli come la carta fra le dita

Un ricordo di carta fra le dita

Il braccialetto l'ho preso

Ma il tuo profumo l'ho perso

Mi hai rovinato le scarpe

Io non lo so cosa ho preso

AGOSTO 94 BPM

È così rilassante

Non doversi più dire ti amo

Quando basta un sorriso

E un bacio al dentifricio

È così spensierato

Questo nostro soggiorno

È così luminoso

Pieno di piatti ancora sporchi di ragù

Com’erano buone

Quelle penne al ragù

Lo so ne ho mangiate poche

Ma ho fatto colazione tardi, si

E ho fatto colazione tardi, perché…

Cambiare quando non abbiamo più parole

E parlano per noi le cose

Si parlano le stelle, e le grondaie

Le scatole da scarpe ed i cucchiai

Leggendario

Io ti aspetterò e sarò sempre qui

In guerra come Thor

In mezzo a una tempesta di sogni

È così spumeggiante

Non doversi più fare gli auguri

Ce ne andiamo a sciare anche se ti piace il mare

Sei così divertente

Quando mi tieni il broncio

Sei così americana

Quando balli allo specchio in cima ad una gru

Leggendario

Io ti aspetterò e sarò sempre qui

In guerra come Thor

In mezzo a una tempesta di sogni

Cambiare quando non abbiamo più parole

E parlano per noi le cose

Si parlano le stelle, e le grondaie

Le scatole da scarpe ed i cucchiai

Leggendario

Io ti aspetterò e sarò sempre qui

In guerra come Thor

In mezzo a una tempesta di sogni

Cambiare quando non abbiamo più parole

E parlano per noi le cose

Si parlano le stelle, e le grondaie

Le scatole da scarpe ed i cucchiai

URCA

A diciott'anni vino e birra all'Eurospin e casa libera

Adesso mi manca

Perché non siamo più ubriachi il sabato sera

Perché d'un tratto stiamo tutti bene

Perché poi non è facile fare due soldi

Perché poi non è facile inseguire i sogni

Vai da sola a pisciare sennò ti vergogni

Io rimango a guardare i miei vecchi disegni

Questa volpe non è male!

Ci rimangono solo due paste alle tre del mattino

In segno di ribellione

Minchia zione che ribellione

A letto col sole in agitazione

Sono un coglione con un bombolone

Questa canna puzza di coscienza sporca

Senza far casino fermi sulla porta, botta

I miei occhi sono idranti

Urca

Dammi un bacio sulla bocca

Voglio smettere di fare pugilato con mia madre

Cazzo se ho paura dell'azienda di mio padre

Più di ogni cosa più di ogni cosa

Fa paura anche a lui lo so lo so lo so

Ehi sono digiuno da ieri

I miei non sono desideri

Sono crateri mi scavano dentro

Come le trincee della Seconda Guerra Mondiale

Nel mio cuore un aviatore vola alto alto alto salto

Sono troppo piccolo per una città

E per la gente che ti guarda storto fuori da un club

Fumo mentre gioco a Clash Royale

Lei mi fa vieni qua

Lei mi fa vieni qua ma

Questa canna puzza di coscienza sporca

Senza far casino fermi sulla porta, botta

I miei occhi sono idranti

Urca

dammi un bacio sulla bocca

Questa canna puzza di coscienza sporca

Senza far casino fermi sulla porta, botta

I miei occhi sono idranti

Urca

Dammi un bacio sulla bocca

Voglio smettere di fare pugilato con mia madre

Cazzo se ho paura dell'azienda di mio padre

Più di ogni cosa più di ogni cosa

Fa paura anche a lui lo so lo so lo so

Sono troppo piccolo per una città

Sono sono sono

Sono troppo piccolo per una città

Sono sono sono

Sono troppo piccolo per una città

E per la gente che ti guarda storto fuori da un club

Fumo mentre gioco a Clash Royale

Lei mi fa vieni qua

Lei mi fa vieni qua ma

Questa canna puzza di coscienza sporca

Senza far casino fermi sulla porta, botta

I miei occhi sono idranti

Urca

Dammi un bacio sulla bocca

Questa canna puzza di coscienza sporca

Senza far casino fermi sulla porta, botta

I miei occhi sono idranti

Urca

Dammi un bacio sulla bocca

Voglio smettere di fare pugilato con mia madre

Cazzo se ho paura dell'azienda di mio padre

Più di ogni cosa più di ogni cosa

Fa paura anche a lui lo so lo so lo so

ROCKY

La musica per voi la fanno i soldi

Ma per me la faccio io

Questo caldo io lo adoro

Ti strappa via la maglia e vai

Io vedo gli aeroplani

Sorvolare gli altopiani

O forse sono io che sono partito per le tue gambe

Così morbide da affondarci

Così bianche che mi fanno male gli occhi

I tuoi occhiali

I tuoi piedi il mio sapone

Resto fermo sulla sedia di cucina

Un altro po’ di spuma

E poi vengo da te

E alziamoci

E andiamo a combattere

Con le nostre armature

Con le nostre paure

Questa è…

Questa è la migliore estate di sempre

E vorrei avere più tempo per non fare niente

Questa è la migliore estate di sempre

E vorrei avere più tempo per non fare niente

Questa è la migliore estate di sempre

E vorrei avere più tempo per non fare niente

Questa è la migliore estate di sempre

E vorrei avere più tempo per non fare niente

Dormi abbracciata al cuscino

Io esco a fare colazione

È già caldo ed è solo mattina

La mia macchina sembra un forno acceso

Sono in coda e mi metto a pensare a quanto traffico c’è

A quante navi avrei voluto affondare

Quante racchette avrei voluto spaccare

Questa è…

Questa è la migliore estate di sempre

E vorrei avere più tempo per non fare niente

Questa è la migliore estate di sempre

E vorrei avere più tempo per non fare niente

Questa è la migliore estate di sempre

E vorrei avere più tempo per non fare niente

Questa è la migliore estate di sempre

E vorrei avere più tempo per non fare niente

E alziamoci

E andiamo a combattere

Con le nostre armature

Con le nostre paure

Questa è la migliore estate di sempre

Questa è la migliore estate di sempre

E alziamoci

E andiamo a combattere

E alziamoci

E andiamo a combattere

TORTA

Mi vergogno di me

Mentre bevo un litro d’acqua               

Che fortuna che ho

L'estate ancora non è morta

Esco e vengo da te

Ma cosa ci vengo a fare

Sono un toy boy take away

Che cosa ci devo fare

Se sono sempre a disposizione

E non te la faccio pagare

Dio

Ricordamelo tu

Cosa ho fatto ieri sera

Non dirmi che ho lasciato

I pantaloni in mongolfiera

Avrò bevuto fuori come un razzo fino a vomitare

Parole e mille cose che, potevo risparmiare

E vado avanti così

Con la tua sigaretta spenta sul cuore

Ma mi va bene così

Tanto mi volevo operare

E forse è meglio così, hai ragione tu

Che cosa mi credevo di fare

Ma la tua torta era buona

Volevo prenderne una fetta

Ti vergogni di me non è vero

Sono un koala feroce

Se mi arrampico non mi prende nessuno

Ma forse oggi mi arrendo

E adesso

Collasso sull'asfalto

Ma mi squilla il cellulare

Sarà mia madre , che le dico ?

Sono in botta nucleare

Vorrei restare solo ancora un po' qua

A guardare le stelle

Sono buchi della serratura

Per spiare la tua pelle

E vado avanti così

Con la tua sigaretta spenta sul cuore

Ma mi va bene così

Tanto mi volevo operare

E forse è meglio così, hai ragione tu

Che cosa mi credevo di fare

Ma la tua torta era buona

Volevo prenderne una fetta

Nau uu uu  Nau uu

Che cosa mi credevo di fare

Na uu uu

Che cosa mi credevo di fare

ASMA

Mi struscio sulle tue mani

Come fossero sapone

E ho voglia di saltare per aria

Mi giro di scatto e mi mordo l’orecchio

Come un cane che gioca da solo

I tuoi occhiali a punta mi pungono il cuore

I tuoi occhi sono strettissimi perché stai ridendo

Lo fai spesso se sei in imbarazzo

Se ti guardo mentre fumi

Vorrei farti, anzi ti faccio

Vorrei farti, anzi ti faccio

Ti faccio una pasta alle tre di notte

Perché abbiamo fame alle tre di notte

Musica brutta alle tre di notte

Sulla mia lancia alle tre di notte

Mi viene l’asma alle tre di notte

Mi spacco la testa alle tre di notte

Perché abbiamo fretta alle tre di notte

Senza saliva alle tre di notte

Sulla mia lancia alle tre di notte

Viene l’asma alle tre di notte

Ti abbraccio e provo paura per la prima volta

Sei più forte della prima botta

Spalmo la faccia sulla mia pancia

Come fossi burro d’arachidi

Come tu fossi pane in Canada

Quando andiamo al giapponese mangi più di me

C’è l’autovelox ci scatta una foto, mettiti in posa

Prendi gli occhiali per fare la scema

Sento la tua bocca sull’angolo della mia bocca

E adesso stringo un cuscino

Che vorrei avesse la forma del tuo sedere

Quando vieni ridi, ed è cazzo bello così.

Vorrei farti, anzi ti faccio

Vorrei farti, anzi ti faccio

Ti faccio una pasta alle tre di notte

Perché abbiamo fame alle tre di notte

Musica brutta alle tre di notte

Sulla mia lancia alle tre di notte

Mi viene l’asma alle tre di notte

Mi spacco la testa alle tre di notte

Perché abbiamo fretta alle tre di notte

Senza saliva alle tre di notte

Sulla mia lancia alle tre di notte

Viene l’asma alle tre di notte

SPAQQA (feat.Jaredleti)

Andiamo a ballare

Andiamo a ballare?

Passo tra le luci blu

Prendimi prendo da bere

Sono ma non sembro giù

Lore mi dice “stai bene?”

Non ti preoccupare..

Bla bla bevo

Bla bla bevo

Ho ancora sete e ho ancora venti euro

Penso che…

A cosa pensavo dammi l’accendino

Va be’ fa lo stesso, fumo, andiamo nel mezzo

Mentre ti cerco mi perdo

E non è poi così male

No…

Bella!

La bocca dell’alcol dice di cantare

Andiamo a ballare

Andiamo a ballare

Pensiamo domani a pensare

Pensiamo domani a pensare

Yeah!

Chiudo gli occhi e…

Ho un mood che spacca

Cazzo è una hit…

Yeah!

Yeah!

Yeah!

Yeah!

Ho la bocca in pasta

Non vedo niente

Ma lo vedo a colori

E così bello, sto così bene

Continua a muoverti Yeah! Yeah!

Mi è caduto il drink ma non fa niente 

Scorre veloce la gente

Lasciati andare

Ho le braccia lunghe ti prendo

Lasciati andare

Basta solo che tu chiuda gli occhi

Basta solo che tu chiuda gli occhi

Ti tengo io

Basta solo che tu chiuda gli occhi

Ti tengo io

Più forte, più forte

La bocca dell’alcol dice di cantare

Andiamo a ballare

Andiamo a ballare

Pensiamo domani a pensare

Pensiamo domani a pensare

Yeah!

Mike, ti stavo cercando e mi sono persa..

Ero fuori a fumare

Lo senti?

Cosa?

Chiudi gli occhi

Mistico

Cazzo è una hit

Yeah!

Ho un mood che spacca

Yeah!

Yeah!

Yeah!

Ho un mood che spacca

Yeah!

Yeah!

Ti stavo cercando e mi sono persa

Ero fuori a fumare.

Yeah!

Yeah!

Basta solo che tu chiuda gli occhi

Yeah!

Yeah!

UPSIDEDOWN

Siamo alla fine

Oggi va tutto bene

Se guardi aventi va sempre bene

Forse oggi va anche meglio

Un bambino mi ha detto

Ma secondo te potrei essere il tuo migliore amico?

Boh, non sapevo che dire

Volevo abbracciarlo!

Fidarsi è bene ma ribellarsi è meglio

Guardo un porno per non sentirmi solo

Taglio in due il mio bancomat perché tanto è mezzo vuoto

Voglio comprarmi un pianoforte anche se non lo so suonare

Per tenerlo in salotto

Per guardarlo prima di andare a dormire

Con un bicchiere di vino in mano e pensare, Bello!

Ho gli occhi chiusi come due cassetti

E la testa nello spazio come un astronave

Ma ora almeno non sono da solo chiuso in camera a prendere il volo

E vorrei dire un sacco di cose ma poi, ma poi…

Ma poi mi strappo la bocca per farmi del male

È solo voglia di esagerare

Ci nascondiamo la notte, per ridere a caso

In tre sopra al letto di Mike Defunto

Era il dodici giugno del 97’ quando ho aperto gli occhi

I primi giorni furono vertiginosi

Non era un progetto pilota

Ma era la mia unica possibilità

Come Napoleone, come Prince, come Danny de Vito

E se tornassi indietro cercherei solo di essere più utile

Ed essere dove vorrei essere

Come nessuno si…

Io non sono nessuno

E la mia vita è tutta qui!

Oggi va tutto bene

Se guardi avanti va sempre bene

Portatemi con voi

D qualche altra parte

Forse oggi va anche meglio

Mistico!

Manca poco

Datemi un passaggio Ciao!

CREDITI

SMARTIES

Prodotto e Arrangiato da Pio & Zic *

Registrato Suonato e Mixato da Zic & Pio al Music Valley Studio di Borgo San Lorenzo (FI)

Scritto da Zic & Pio tranne "Asma" e "Spaqqa" scritte da Zic e Mike Defunto

Mastering: Tommy Bianchi White Sound Studio

Cover Grafica, Foto e Videoclip "Top Level" : Eleonora Scardillo e Zic

Foto web : Omar Landi

Videoclip "Rotelle"," Zarro Night" e "Urca" : Matteo De Nicolo

Live Band : Marco Cali Drum - Lorenzo "The Shock" Consigli Bass

Ufficio Stampa : Daniela Turchetti e Luca Giudice

Promo Radio :  Valentina Spada

Label : Bonshakara - Distribuzione Believe Digital

Edizioni : Music Valley Records